Un viaggio nei colori delle case dipinte di Ostia Antica!

Corsa al mattino per andare a vedere le insulae pictae. Abbiamo passeggiato tra i vicoli di un’antica città romana, tra le sue botteghe e le sue case. Mirabilia. Speciale poter entrare dentro le stanze una volta abitate e riempite dei discorsi, dei canti, dei profumi dei cibi proprio come raccontano gli affreschi che oggi ancora le animano. Stupore nel ritrovare quel meraviglioso linguaggio pittorico che tipicamente echeggia negli affreschi della nostra penisola dell’epoca anche sulle pareti di abitazioni dell’antico porto di Roma. Soprattutto perché, le dimore ancora visibili ai nostri giorni sono tipologie insediative a carattere collettivo e non sontuose residenze patrizie. Inaspettato sole ci ha accompagnato a rendere vivida la visione della movimentata attività di una cittadina di mare. Sorta su modello di Roma, Ostia, ci lascia leggere in ogni suo angolo le caratteristiche, i gusti, l’organizzazione dei nostri predecessori. E’ fonte tangibile, percorribile e stupendamente affrescata. Prospettive e trompe l’oeil resi con un solo scambio di tonalità di un rigo di una cornice marcapiano. Giallo luminoso, fondo ideale e spazio sconfinato, abbinato sempre al cinabro guizzante in rapidi tratti. Realismo e immediatezza. Ostia non è antica!

Lia N.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code