Musei

Prossime visite

L’ultima notte dei Musei Vaticani

Nell’ultima delle aperture serali della stagione, attraverseremo le splendide gallerie dei Musei Vaticani praticamente vuoti ammirando alcune tra le opere d’arte più importanti al mondo. Sfateremo molte leggende sul “tenebroso” Michelangelo e scopriremo nel dettaglio cosa, come e perché dipinse quello che dipinse nella Cappella Sistina, la più grande opera pittorica ad affresco della pittura occidentale. Tutto questo senza fare file stressanti e con la suggestiva atmosfera notturna!

Musei Capitolini: bronzi, collezione egizia e statue colossali (ingresso gratuito!)

Nessun museo romano più dei Musei Capitolini è in grado di colpire la fantasia del visitatore per la grande eterogeneità dei reperti archeologici esposti. Un esempio sono le sorprendenti statue colossali: pensate per ornare le celle dei templi, Marte Ultore ed Athena dovevano suscitare timore e rispetto per le divinità. Ma i reperti più famosi sono di sicuro i bronzi: la lupa, il Bruto, il Marc’Aurelio sono divenuti il simbolo stesso non solo del museo, ma dell’intera città. Non da ultima, la collezione egizia stimola la curiosità per i bizzarri reperti di coccodrilli, dei-scimmia e scarabei, che ci proiettano nell’atmosfera cosmopolita dei santuari egizi dell’Urbe…

Museo della metro C stazione S. Giovanni

Perché nel I sec le pesche erano così pregiate? Che ci fa una vasca lunga 70 metri sotto via Sannio? Dove oggi si trova una moderna stazione della metro, al tempo dei romani era presente una fiorente azienda agricola, estesa per almeno 14 mila mq. Resti di semi, molluschi, opere idrauliche, righelli, compassi, penne, scarpe, serrature ci emozionano e ci proiettano davvero nell’atmosfera del Laterano in epoca imperiale: benvenuti nel più moderno museo archeologico della città…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code