Archeologia

Prossime visite

Acquedotti di Roma

Acquedotti di Roma

Ancora oggi solcano la campagna romana come dei giganti e serpeggiano fra moderni edifici nel centro della città. Gli acquedotti di Roma, suprema creazione dell’ingegno romano, captavano le loro acque da laghi e montagne lontane decine di chilometri, superavano valli e monti con ponti e gallerie, per poi entrare in città su meravigliose arcate. Come vennero costruiti? Da chi vennero distrutti? Ripercorriamone allora storia e segreti ingegneristici dalla loro creazione in epoca repubblicana fino al loro ripristino in epoca pontificia.

Appia Antica III miglio

Appia Antica III miglio

Il circo dell’antica Roma meglio preservato al mondo, due imponenti mausolei, una suggestiva chiesa gotica immersa nel verde: così si presenta l’Appia Antica all’altezza del III miglio, in poco più di un chilometro di cammino. E allora prestiamo il nostro orecchio all’eco di Romolo, sfortunato figlioletto dell’usurpatore Massenzio e a Cecilia Metella, ricca esponente dell’aristocrazia romana al tempo di Augusto…

Catacombe di Roma

Catacombe di Roma

Nel II sec, all’epoca delle prime catacombe, i cristiani sono una netta minoranza della popolazione romana: non partecipano alla vita pubblica, disdegnano gli spettacoli cruenti dell’anfiteatro, e scelgono di farsi seppellire in umili loculi scavati nel tufo. Le loro decorazioni rifiutano la perfezione delle forme dell’arte classica greco-romana: con le sue semplici linee, la prima arte cristiana recupera il simbolo e volge il suo sguardo alla vita eterna.

Parco degli Acquedotti

Parco degli Acquedotti

Più imponenti delle Piramidi, e per di più con una utilità sociale: degli 11 acquedotti che rifornivano d’acqua la Capitale, ben 7 si trovano qui. Il Parco degli Acquedotti conta la più lunga serie ininterrotta di arcate ad oggi conservatasi, che raggiunge gli 1,4 km: i rami degli acquedotti a tratti si rincorrono parallelli, in altri serpeggiano allontanandosi e riavvicinandosi, in due punti incredibilmente si scambiano di posizione incrociandosi…

Il Tevere e Roma

Il Tevere e Roma

Albula, Serra, Coluber, Rumon: dai molteplici nomi con cui gli antichi denominarono il loro fiume si può intuire l’intimo rapporto che Roma, fin dalle sue origini, ebbe col suo “biondo” Tevere. Da un antico approdo sull’Isola Tiberina i mitici Evandro ed Ercole, prima di Romolo e Remo, popolarono il Palatino e il Campidoglio. Lungo il suo tratto urbano, tra ponti antichi e moderni, si snodano i fatti più singolari della storia della città: la leggenda degli Argei, il mito di Orazio Coclite, la cacciata dei Tarquini…

Il Colosseo e "Pompei"

Il Colosseo e “Pompei”

Da dove partivano le navi per le battaglie navali? Come venivano fatti entrare i leoni nell’arena? Visiteremo il settore più affascinante e nascosto del Colosseo, la pancia dell’anfiteatro, il “dietro-le-quinte” dei giochi gladiatori…

Quirinale archeologico

Quirinale archeologico

Fin dalle sue origini, l’antico colle dei Sabini si differenzia completamente dal resto della città: è fondato dal mitico re Modius Fabidus, viene governato da Tito Tazio, sorge in contrapposizione all’abitato dei romani costituito dal nucleo Palatino-Campidoglio. La sua storia particolare si riflette in una serie di monumenti di estrema suggestione: la statua della regina etrusca Tanaquil, le vestigia del dio Quirino, il tempio di Semo Sancus. Ma è in epoca imperiale che verrà stravolto dalla costruzione del più grande tempio del mondo romano: il tempio di Serapide…

Circo Massimo

Circo Massimo

Quali erano le regole della corsa delle bighe? Perché al centro dell’arena erano presenti dei delfini? Il Circo Massimo è di certo fra i monumenti romani che più colpiscono l’immaginario collettivo: il più grande edificio per lo spettacolo che sia mai esistito fu costruito inizialmente in legno dai re Tarquini, ristrutturato in muratura da Giulio Cesare e ricostruito interamente da Traiano nel 103 d.C.

Isola Tiberina

Isola Tiberina

Come si formò l’isola Tiberina secondo un’antica leggenda? Cosa facevano di notte sull’isola i fedeli di Esculapio? La voce del fiume Tevere ci racconta la sua storia, fatta di leggende, di guerre e divinità. Scopriremo insieme il serpente dell’isola, il pozzo della guarigione, la colonna della guerra…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.