Basilica di S. Stefano Rotondo

La storia dei primi martiri cristiani nella chiesa circolare più grande di Roma!

sabato 28/03/2020 - ore 10:30


S. Tecla legata a due tori, S. Vitale sepolto vivo, S. Bonifacio immerso in una caldaia bollente… alcuni vengono chiusi in casse di piombo, altri sbranati da cani, oppure abbrustoliti dentro una padella…decapitazioni, lapidazioni, squartamenti: i Romani di certo non mancavano di fantasia in epoca imperiale. Ripercorriamo visivamente la storia dei primi martiri cristiani nel più grande martirologio della storia dell’arte: quello rappresentato sulle pareti di S. Stefano Rotondo. L’autore degli affreschi, il Pomarancio, non risparmia particolari degni di un film horror: seni recisi, teste mozzate, corpi smembrati… I pannelli si susseguono incessanti lungo tutto il perimetro della chiesa. Perché vengono effigiate ben 32 scene di martirio? La chiesa, poi, presenta una forma del tutto inusuale: due enormi cerchi concentrici del diametro complessivo di oltre 45 metri, che ne facevano nel V sec la terza chiesa più grande di Roma. Indaghiamo i motivi di una tale scelta architettonica, ed arriveremo fino al Santo Sepolcro. Scopriremo che un tempo il cerchio era iscritto in una croce e la chiesa era ancora più grande. Ammiriamone i mosaici bizantini, le ampie arcate, le oltre 50 colonne che ne delimitano il perimetro…tutto è racchiuso in un cerchio.

Tipologia visita: archeologia
Biglietto d’ingresso (da sommare al costo visita): gratuito
Costo visita (da sommare al biglietto): 10€; 8€ per prenotazioni ante 21/3; 5€ studenti, under 18; gratis under 7, abbonati, gift card.
Ritrovo: ore 10:30 all’ingresso della chiesa in via di S. Stefano Rotondo 7
Inizio visita: ore 10:45
Termine visita: ore 12:30
Modalità di prenotazione: scrivere una mail a itineroma@gmail.com con i seguenti dati: nome/cognome/email/ cellulare di ogni partecipante; la prenotazione è da intendersi accettata solo in caso di conferma via mail; ci riserviamo di rispondere entro le 72 ore.
Percorso: porticato, deambulatorio con martirologio, mosaici bizantini in cappella di Ss. Primo e Feliciano, rotonda centrale.
In caso di maltempo: visita confermata (percorso esclusivamente al coperto)
Visite affini di futura programmazione: mausoleo di S. Costanza, mausoleo di Torpignattara



Prenotazioni

Prenota questa visita compilando il form.

Gli asterischi (*) indicano i campi obbligatori:

Specifica il numero di partecipanti:
* Avete abbonamento o giftcard? SiNo Se sì, quale?

Ritrovo: S. Stefano Rotondo


Comments are closed.