Museo della Forma Urbis

Museo della Forma Urbis
La monumentale mappa della Roma dei Severi torna visibile dopo 85 anni!

domenica 19/05/2024 - ore 12:15 - dott. Marco Carusi


Esposta sulla parete di un’aula del Tempio della Pace di Vespasiano, l’antica planimetria di Roma fu rinvenuta in migliaia di pezzi nel Rinascimento. Composta di 150 lastre di marmo, è uno dei più rari documenti del mondo antico, e da secoli è servita per ricostruire la topografia della Città Eterna.

Tipologia visita: archeologia
Biglietto d’ingresso (da sommare al costo visita): 9€ intero non residente; 6,50€ ridotto non residente; 6,50€ intero residente; 5,50€ ridotto residente; gratis: MIC Card, under 18, studenti archeologia e lettere, giornalisti, portatori handicap
Costo visita (da sommare al biglietto): 14€ intero; 12€ ridotto prenotazioni ante 12/5; 9€ under 18; 4€ gift card; 2€ abbonati, under 7; auricolari inclusi
Viaticum (facoltativo): al termine della visita guidata proponiamo il viaticum dell’epoca repubblicana e plebeo, degustazione di piatti della Roma Imperiale illustrati dall’archeocuoca Carla Maria Palombo. Il II secolo fu definito età dell’oro dell’impero romano perché senato e Impero riuscirono a coesistere in un rapporto definito ottimo e vivere nel massimo benessere. Questo è dovuto alle molteplici guerre vittoriose e alla pace creatasi all’interno. Anche le tavole imbandite divennero lo specchio di questi tempi. Con le degustazioni del viaticum assaggeremo: il Pane siligeneus  fatto con la farina più raffinata  e farcito con la salsa Moretum tramandataci da Virgilio ma apprezzata fino al Rinascimento; la Myma di Ateneo di Naucrati coevo dell’imperatore Caracalla; l’Aphoternum, un dolce che si vendeva sulle “tendaria” (bancarelle) all’uscita delle terme, sicuramente anche nei pressi del più grandioso impianto termale dell’antichità, quello di Caracalla. Menù: 👉 2 fettine di pane siligeneus con salsa Moretum di Virgilio (farina di farro, di semola e farina 0, lievito madre, acqua – salsa: ricotta, pecorino, aglio, aceto rosso, sedano, menta, olio, pepe) 👉 polpettine (myma) di Ateneo di Naucrati (carne di suino, cacio caprino, aglio, cumino, santoreggia, coriandolo, timo, cipolla, uvetta) 👉 patena di ceci (farina di ceci, acqua, uovo) 👉 aphotermum di Apicio (semola, mandorle, vino cotto, pinoli, uva passa, pepe) 👉 mulsum di Columella (vino cotto mielato e speziato all’anice stellato). Cibo non adatto a celiaci e vegani; prenotazione necessaria; 15€, da pagare individualmente all’esercente; possibile acquistare più pacchetti.

Ritrovo: ore 12:15 all’ingresso del museo in Clivo di Scauro, 4
Inizio visita: ore 12:30
Termine visita: ore 14:00
Modalità di prenotazione: tramite form su www.itineroma.it alla pagina della visita, specificando nome/cognome/email/cellulare di ogni partecipante e se si desidera partecipare al viaticum, da prenotare almeno 3 gg prima; la prenotazione è da intendersi accettata solo in caso di conferma via mail.
Percorso: museo della Forma Urbis, antiquarium comunale del Celio
In caso di maltempo: visita confermata (percorso prevalentemente al coperto)
Visite affini di futura programmazione: antiquarium del Foro Romano, Fori Imperiali

 



[contact-form-7 404 "Non trovato"]

Ritrovo: Museo della Forma Urbis


Comments are closed.